Chi siamo
LA STORIA

Era all'incirca il 1942 ed eravamo in guerra, da napoli il Marchese Imperiali si recò sull'isola di capri vide la casa di Pisanzio Alfonso e se ne innamorò talmente che decise di affittarla. Durante il soggiorno il Marchese notò che vi era una stradina che costeggiava la casa e si chiamava "La Marucella", e disse al sig. Pisanzio: "per me la tua casa da oggi si chiamerà La Marocella". Da quel momento il sig. Pisanzio Alfonso decise di chiamare la sua casa, proprio con il nome "La Marocella". Finita la guerra il sig. Alfonso continuò ad ospitare persone trasformando la sua casa in una vera e propria pensione. La pensione "La Marocella" rimase attiva fino al 1978, anno in cui il sig. Alfonso ci lascio. Durante tutto questo periodo il sig. Alfonso e tutta la sua famiglia, moglie, figli e nipoti, hanno gestito con passione ed amore questa attività, ospitando personaggi famosi, come l'on. Togliatti, l'on Napolitano e tanti altri. La pensione consisteva in 12 stanze, arredate con semplicità ed austerità, tipica del periodo ed era caratterizzata da un terrazzo con pergola di uva a "cornetto", molto apprezzato dagli ospiti e dai gruppi stranieri. La cucina era tipicamente locale e casareccia gestita in particolare dalla sig.ra Rosa, moglie del sig. Alfonso Pisanzio.

Oggi la nipote Rocchetti Maria Luisa, figlia di Teresa primogenita dei coniugi Pisanzio, con l'apertura di questa Casa Vacanza, ha voluto, in qualche maniera, far rivivere i ricordi, se pur con una minima porzione di quella che era la pensione "La Marocella", dando il nome alla Casa Vacanza.